Il Centro Sociale Croce Coperta era una vecchio complesso rurale, composto da una casa colonica, una stalla-fienile, un magazzino e un cortile. Nell'ottobre del 1984 il Quartiere di Corticella con una pubblica assemblea informava i cittadini di avere dato luogo ad un comodato d'uso fra la proprietà (alcune Cooperative) e L'Ente Pubblico per l'utilizzo della casa colonica e del verde adiacente ad uso sociale (con relativa manutenzione). In quella circostanza il Quartiere invitò i cittadini a farsi carico, attraverso il volontariato della gestione della nascente struttura; si formava così il primo e provvisorio Comitato di Gestione. Nel 1993 si procedette alla prima elezione del Comitato di Gestione con votazione diretta dei Soci.

Attualmente l'attività del Centro si svolge prevalentemente all'interno della struttura principale del complesso con un servizio bar, sala giochi e cucina . Nel periodo estivo l'attività si moltiplica con un intenso utilizzo dell'area verde e del parco giochi per bambini.

Centro Sociale Croce Coperta Lo sviluppo del Centro Sociale Croce Coperta è strettamente connesso alla sua urbanizzazione e all'età anagrafica delle persone che vi abitano. L'attività che il volontariato sviluppa tiene conto del tessuto sociale e culturale dei bisogni delle nuove generazioni con particolare attenzione ai bambini, alle persone anziane e ai disabili.

I Centri Sociali non sono enti geometrici astratti, ma sedi, assemblee e luoghi ove le persone si incontrano per raggiungere vari obiettivi, ricreativi, culturali, assistenziali e così via. Oggi al Centro Sociale si svolgono corsi di attività fisica per bambini e adulti gestiti dalla. UISP Provinciale .

In collaborazione con l'Università per il Tempo Libero " Primo Levi " vengono tenuti corsi di vario genere, quali pittura, filosofia, comunicazione interpersonale, storia dell'arte, ecc ; un'esperienza importante per il Centro e per tutti coloro che vogliono utilizzare parte del proprio tempo libero per spaziare nei vari argomenti proposti.

Inoltre al Centro, nei fine settimana si svolgono serate di intrattenimento di genere musicale di lirica e musica da ballo, di genere teatrale con commedie anche dialettali e cabaret . Tenendo conto delle esigenze dei più piccini, una domenica al mese il Centro offre loro spettacoli con giocolieri e maghi; l'ultima domenica di ogni mese viene dedicata al "Mercatino delle piccole pesti" per il gioco e lo scambio di giochi, giornalini, libri, ecc.

E' il terzo anno consecutivo che il Centro Sociale ospita d'estate, l'iniziativa " Anziani in Città. " riservata agli anziani soli del Quartiere Navile. Il Centro Sociale tiene conto anche di Associazioni come ANT e Ramazzini , promuovendo iniziative e pranzi per la raccolta di fondi; per UNICEF tutti gli anni a Natale alcune signore preparano le famose "Pigotte".

II Centro Sociale ospita varie Associazioni quali: l' Archiginési (associazione culturale e dialettale bolognese), Happy Bubbles (associazione subacquei); i Funzarù (associazione micologica), G.S. Rondone (gruppo podistico), Storicar (Gruppo Felsineo auto d'epoca), Banda Rossini , Città di Bologna (Corpo Bandistico Cittadino), tutte queste Associazioni svolgono, al Centro, le loro attività, mostre, pranzi o cene sociali.

Il Centro Sociale si fa carico anche di problematiche relative al proprio territorio e ospita anche componenti del Consiglio di Quartiere per Assemblee rivolte ai Soci; ricordiamo così che l'accesso al Centro Sociale è riservato ai cittadini che fanno richiesta della tessera Ancescao (al costo di Euro 5,00 per l'anno 2007) che da la possibilità di accedere a tutti i Centri Sociali di Bologna e Provincia.

Il Comitato di Gestione si auspica e accoglie tutti i cittadini che animati da buona volontà e disponibilità vogliono dedicare un po' del loro tempo libero al Centro Sociale; viene apprezzata la predisposizione di ognuno alle diverse attività già in atto o che si possono creare.